Sbiancamento

0172 917455

Cos’è lo sbiancamento dentale?

Lo sbiancamento dentale è un procedimento che schiarisce i denti e aiuta a rimuovere macchie e pigmentazioni.

È uno degli interventi estetici dentali più popolari perché può migliorare notevolmente l’aspetto dei denti senza costi eccessivi.

Lo sbiancamento può’ così donare un colore più chiaro e brillante ai denti.

Le cause dei denti ingialliti o macchiati:

  • L’avanzare dell’età
  • Bevande colorate come il tè e il caffè
  • Il fumo
  • Un’eccessiva esposizione al fl uoro in età evolutiva durante lo sviluppo dei denti
  • L’assunzione di tetracicline (antibiotici) durante la seconda metà della gravidanza o da parte di bambini al di sotto degli 8 anni, quando i denti sono ancora in fase di sviluppo.

E’ importante sapere che lo sbiancamento dei denti è più efficace sulle macchie superficiali provocate da età, cibo, bevande o fumo e invece è meno efficacie sulle macchie profonde provocate dai farmaci. Inoltre va detto che lo sbiancamento non funziona su corone o faccette.

Preparazione al trattamento sbiancante per denti

Occorre curare sempre le carie prima dello sbiancamento dei denti perché la soluzione sbiancante potrebbe penetrare nella carie e raggiungere le zone più interne del dente e si deve sempre effettuare una seduta di detartrasi per pulire bene le superfici dei denti.

Come funziona lo sbiancamento dentale

Lo sbiancamento fatto presso lo studio o fatto a casa richiede sempre di monitorare da vicino l’operazione e i progressi raggiunti. Infatti verranno scattate delle fotografi e dei denti e misurato il colore per controllare in che modo prosegue il trattamento. Si inizierà comunque sempre con una pulizia dei denti e solo in un secondo momento con la procedura di sbiancamento.

Sbiancare i denti presso lo studio dentistico

Il dentista applicherà un gel sulle gengive per proteggerle dallo sbiancante, che verrà quindi applicato solo sui denti. La sostanza più comune usata per lo sbiancamento professionale è il perossido di idrogeno (acqua ossigenata). Alcuni agenti sbiancanti sono attivati da luci speciali o dal calore. Dopo l’applicazione dell’agente sbiancante, il dentista accenderà una luce sui denti per un breve periodo.

Tempi: dal una a due sedute, ciascuna della durata di 45 minuti circa. Il numero di visite richiesto dipenderà dal tipo di decolorazione e dal livello di bianco che desideri per i tuoi denti.

Sbiancare i denti a casa

Per lo sbiancamento a casa,si prenderanno dei calchi dei denti e si faranno una o due mascherine individuali. È importante che la maschera si adatti bene alla bocca in modo che l’agente sbiancante rimanga a contatto con i denti e non irriti le gengive. A casa verrà riempita ciascuna mascherina con il gel sbiancante, e verrà indossata per diverse ore alla sera.

Molti ottengono il livello di sbiancamento desiderato in una o due settimane, a volte possono occorrere quattro settimane o oltre.

Tempi: dalle due alle quattro settimane.

Durata

L’effetto sbiancante ha una durata che va da 6 mesi a 2 anni, dipende dalle abitudini alimentari e dagli stili di vita, ma il trattamento può essere ripetuto dopo 12-18 mesi. Quindi un ulteriore sbiancamento si può effettuare di nuovo in studio o a casa.

Lo studio dentistico effettuerà dei controlli per assicurarsi che il trattamento funzioni correttamente, e verrà anche valutato se fosse necessario ripetere ancora il trattamento.

È vero che dopo lo sbiancamento i denti potrebbero essere più sensibili?

Durante e/o dopo lo sbiancamento ci possono essere fenomeni di ipersensibilità dentinale, di solito di breve durata (un giorno) e che si risolvono spontaneamente. Per ovviare e/o limitare questi fenomeni si può ricorrere ad un dentifricio desensibilizzante da usare sette giorni prima e sette dopo lo sbiancamento.

In alternativa, l’igienista può eseguire delle applicazioni topiche con gel desensibilizzante, a base di peodotti caseinati o fluoro.

 

Controindicazioni:

I trattamenti di sbiancamento non andrebbero effettuati su donne in gravidanza poiché non si conosce l’effetto dei prodotti sbiancanti sullo sviluppo del feto. Dato che il trattamento è estetico ed opzionale, andrebbe rimandato a dopo il parto.

Si consiglia comunque di effettuare sempre lo sbiancamento dopo aver raggiunto la maggior età.

X