Prevenzione dentale

0172 917455

Prevenzione Dentale.
Semplici gesti quotidiani.

La prevenzione dentale è il modo migliore per ottenere una bocca sana e forte limitando anche le spese.

Si tratta di mantenere qualche piccola accortezza nel quotidiano che ti risparmierà cure e visite più invasive in futuro.
La prevenzione dentale parte innanzitutto nel tuo quotidiano, con semplici e facili gesti:

- Consuma cibi ricchi di vitamine e sali minerali al fine di salvaguardare non solo i denti, ma anche i tessuti gengivali ed evita troppi zuccheri. - Lavati i denti almeno dopo ogni pasto principale, limiterai l’insorgere di tartaro e carie. - Cambia lo spazzolino da denti almeno ogni 2 mesi. - Usa il filo interdentale, ti stupirai di quanto i tuoi denti ne abbiano bisogno. - Usa il collutorio ma ricordati che non è un sostituto del tuo spazzolino da denti. - Fai visite periodiche dal dentista.

Sigillatura dei Solchi

CHE COS’E’?
E’ una resina che viene applicata sulle superfici masticanti dei denti (solchi e fessure) per prevenire la carie.

QUALI DENTI SI SIGILLANO E A CHE ETA’?

E’ consigliata, in particolare, la sigillatura del primo molare definitivo che spunta attorno ai 5-6 anni in fondo alla bocca dietro all’ultimo dente da latte; questo dente, vista la diffi coltà a mantenerlo pulito, spesso si caria. E’ altresì opportuno sigillare tempestivamente gli altri denti cuspidati, molari e premolari, una volta erotti in bocca.

COME SI FA?

La metodica di applicazione è semplice e indolore. Le sigillature devono essere controllate ogni sei mesi per verifi carne la ritenzione ed eventualmente ripristinarle.

Le superfici masticatorie dei molari hanno profondi solchi al cui interno la placca batterica può infi ltrarsi e rimanere intrappolata, caratteristica anatomica che fa risultare queste aree fortemente esposte al rischio di carie, nonostante una corretta igiene orale. Erompendo in un’età in cui è massimo il consumo di zuccheri e spesso sono insuffi cienti le manovre di igiene orale, sono quelli che subiscono le più precoci e gravi lesioni cariose.
La sigillatura viene eseguita mediante l’applicazione di una resina fluida sui solchi e successivamente fatta indurire mediante lampada a raggi ultra violetti. Una volta applicato, il sigillante impedisce alla placca batterica di penetrare dentro.

La strage dei denti nei bimbi.
Ipomineralizzazione o M.I.H.

La Ipominerillazione dei denti sta compiendo danni importanti ai bambini .Se non curata adeguatamente provoca carie dentali proprio nel momento dello sviluppo infantile.Negli ultimi 5 anni le carie nei bambini sono aumentate del 15% in Italia e un bambino su cinque viene colpito da una lesione traumatica dei denti permanenti prima di lasciare la scuola, con una prevalenza che varia dal 10 al 51 per cento.

MA COSA E’ LA IPOMINERALIZZAZIONE O MIH?

L’ipomineralizzazione è un difetto qualitativo dello smalto. I denti interessati mostrano zone di demarcata opacità di colore bianco-giallo o giallo-marrone; più il colore è scuro, minore è la durezza dello smalto e quindi maggiore sarà la sua porosità. Inoltre anche l’ampiezza dell’opacità è importante, in quanto se ampia meno di 1 mm non viene considerata rilevante.Ovviamente, un altro fattore importante da considerare è il numero dei molari e incisivi permanenti coinvolti: maggiore è il numero più severa è l’MIH. Negli ultimi 10 anni si è passati da un’incidenza del 4% all’attuale 40% dei bambini visitati dall’odontoiatra.

COSA FARE?

Ovviamente fare diagnosi precoce attraverso i controlli dentali. Questo permette una corretta e quanto più efficace possibile pianificazione del trattamento e consente ai genitori di ricevere una corretta informazione sullo stato di salute dei denti e sulle future cure necessarie. Allora fatelo in primis per i vostri bimbi.
Controlli,controlli preventivi. È importante tenere conto che a causa della diversa struttura dello smalto, i sistemi di adesione dei materiali da ricostruzione sono meno efficaci. Questo dato condiziona notevolmente la durata dei restauri ed è importante che i genitori siano consapevoli della necessità di controlli costanti e ravvicinati e della possibilità che possano rivelarsi necessari trattamenti di tipo protesico (intarsi/corone).

 

Come proteggere i denti

1) DIETA

- senza zuccheri non vi è carie
- evitare caramelle, cioccolato, dolci,
miele, marmellate, biscotti, brioche,
bevande dolcifi cate, ecc...
- i cibi crudi o quelli più grossolani contribuiscono a rinforzare i denti

2) IGIENE ORALE deve essere:

regolare - pulire sempre i denti dopo i pasti
completa - pulire tutti i denti
- pulire tutte le superfici dei denti
- pulire tutti gli spazi interdentali
perfetta - si devono rimuovere tutti i residui del cibo
- si deve rimuovere la placca batterica

3) VISITA DI CONTROLLO PERIODICHE

In età pediatrica e in età adulta la visita odontoiatrica è fondamentale per preservare più a lungo la dentizione.
Occorrerebbe sottoporsi a visita odontoiatrica per prevenzione almeno ogni sei mesi. Spesso purtroppo si ricorre alla visita dal dentista soprattutto quando si manifestano i sintomi dolorosi del mal di denti o c’è sanguinamento dalle gengive.

4) RINFORZO DELLO SMALTO

Ai bambini ed ai soggetti cariorecettivi viene somministrato per alcuni periodi:
- dentifrici al fluoro
- applicazioni di gel al fluoro
- applicazioni locali di lacche al fluoro
- utilizzo di prodotti caseinati

X