Odontoiatria Conservativa

0172 917455

Cos’è la Conservativa?

È una branca dell’Odontoiatria che ha un solo obiettivo di “Conservare” quanto più dente possibile nei casi in cui questo debba essere curato per carie o fratture. Oggi la moderna“Conservativa” permette con estrema semplicità e sicurezza di poter restaurare un dente compromesso, anche in modo esteso, tramite l’impiego di materiali biocompatibili ed allo stesso tempo in armonia con il colore e la forma dei nostri denti naturali.
Compositi, e compomeri sono solo alcuni dei materiali fotoindurenti che questa struttura impiega al fi ne di poter sempre garantire in brevissimo tempo qualità e successo della cura sia che si tratti dei denti posteriori (molari) con grossi restauri che dei denti anteriori (incisivi) dove l’aspetto estetico della ricostruzione assume particolare rilevanza.

Cos’è la carie dentale?

I batteri presenti nella placca, trasformano gli zuccheri in acidi, i quali possono intaccare prima lo smalto e poi la dentina, dando luogo alla formazione di una cavità (carie dentale), che se non curata, può ingrandirsi distruggendo progressivamente il dente. Un dente attaccato dalla carie non guarisce quasi mai da solo; ecco perché la prevenzione e la cura della carie dentale sono così importanti.
La placca è una pellicola bianco-giallastra composta da batteri, residui di cibo e saliva, che si attacca ai denti, soprattutto nei punti in cui la pulizia risulta più difficile: solchi dentali della superficie masticatoria, spazi tra dente e dente e bordo gengivale.

Predisposizione alla carie dentale

La predisposizione alla carie dentale, può essere di natura ereditaria, ma dipende anche da altri fattori:

- Denti storti o molto vicini tra di loro, la cui pulizia risulta difficile;
- Denti con solchi molto accentuatì, nei quali placca e residui alimentari ristagnano più facilmente;
- Condizioni fisiologiche quali gravidanza ed allattamento che a causa di modificazioni ormonali alterano la composizione salivare.

 

Perchè curare la carie nella fase iniziale?

La carie dentale è un processo ìrreversibile (solo carie microscopiche hanno qualche possibilità di rimineralizzarsi), Una volta individuata la carie, è preferibile curarla subito, anche se il dente non fa male: essa infatti progredisce danneggiando seriamente il dente, a volte in maniera irreparabile. Curare un dente cariato ne migliora la funzionalità masticatoria ed estetica, ed è importante anche per evitare che la carie coinvolga i denti vicini.

Restaurare un dente cariato durante lo stadio iniziale, comporta un procedimento più semplice ed economico rispetto ad una cura canalare o ad altre procedure che possono rendersi necessarie quando la carie ha già seriamente danneggiato il dente.

La carie dentale dipende dall’età?

La carie dentale si sviluppa più rapidamente e più frequentemente nei denti dei bambini e dei ragazzi, nei quali non avendo uno smalto ancora maturo può essere utile un trattamento di sigillatura dei solchi. Tuttavia, la carie dentale è comune anche tra gli adulti e gli anziani; talvolta può svilupparsi attorno al bordo di un otturazione indebolita o fratturata dal tempo e dall’usura. Tra gli adulti si possono inoltre verificare carie che colpiscono le radici dei denti, quando queste risultino scoperte dall’abbassamento delle gengive (recessione gengivale). La radice del dente non essendo ricoperta dallo smalto dentale è infatti, più suscettibile alla carie.

Come si cura un dente cariato?

Per curare un dente cariato, il vostro dentista rimuoverà la parte di dente danneggiata dalla carie fi no a trovare tessuto sano. La cavità così ottenuta viene poi disinfettata e, il dente viene restaurato con materiale scelto in base alla posizione del dente, alla grandezza e alla posizione della cavità ottenuta, ad esigenze estetiche, masticatorie e di robustezza del restauro. In base ai criteri sopraelencati, il dente può essere restaurato con un’otturazione, un intarsio, una corona, una faccetta, etc. Quando la carie è molto profonda, può essere necessarìo eseguire un trattamento più lungo e complesso (cura canalare) per salvare il dente, prima di procedere con un restauro.

Come progredisce la carie dentale?

La carie dentale inizia dallo smalto, il tessuto duro che ricopre il dente: esso è il tessuto più duro del nostro corpo, ed anche il più ricco di minerali. Nella fase iniziale, quando la carie è limitata allo smalto, questo diventa prima di colore bianco pallido, rimanendo liscio, per poi diventare ruvido. Durante questa fase è ancora possibile un processo di “autoguarigione” del dente, effettuando una corretta igiene orale con prodotti a base di fl uoro o uttilizando prodotti caseinati e limitando l’introduzione di zuccheri. Se la carie dentale non viene curata durante questo stadio progredisce formando una cavità nello smalto.
La carie dentale può raggiungere la dentina. I tubuli dentinali sono comunicanti con la polpa, dove si trovano i nervi dentali, quindi molto spesso il dente diventa sensibile al caldo, al freddo e ai cibi dolci. Progredendo ulteriormente, la carie può raggiungere la polpa dentale, provocando un infi ammazione, spesso dolorosa, che nei casi più gravi può coinvolgere anche il tessuto osseo.


L’utilizzo della Diga in Gomma

COS’È LA DIGA?

La diga è un foglio di lattice-gomma naturale utilizzata nel nostro studio per permettere di isolare i denti da curare dai liquidi salivari, sangue e materiali utilizzati durante le cure.
Un’ invenzione che risulta a tutt’ oggi uno degli strumenti più importanti. Miglior visibilità, campo più pulito ed asciutto, miglior contrasto col dente; protezione dalle infezioni, dalle ingestioni accidentali, dall’ inalazione di limatura di dente o amalgama d’argento e mercurio (unito all’ alta velocità di aspirazione).

COME VIENE UTILIZZATA?

Vengono effettuati dei fori ad un foglio in lattice e da essi vengono fatti passare i denti da trattare. Il foglio è mantenuto teso da un arco metallico esterno alla bocca e rimane fi ssato ai denti attraverso degli uncini di forma specifica per ogni misura di dente. Per i soggetti allergici al lattice vi sono dighe in vinile.
E’ importante che segnaliate al dentista l’allergia, per effettuare i trattamenti con la diga apposita, senza recarvi alcuna reazione allergica. I protocolli sanitari del nostro studio prevedono l’utilizzo della diga in particolare nelle cure di endodonzia e di conservativa.

X