Malattia Parodontale

0172 917455

Che cos'è?

La malattia parodontale è un’infezione batterica che attacca il parodonto, formato da gengive, osso e altri tessuti di sostegno dei denti. Essendo spesso indolore, può succedere che ci si accorga della malattia parodontale solo quando gengive e tessuto osseo sono seriamente compromessi: è infatti una delle cause più frequenti di perdita dei denti negli adulti.

Visite di controllo regolari permettono di fare una diagnosi precoce della malattia parodontale e di mettere in atto adeguate misure di prevenzione e di trattamento.

La placca è una pellicola bianco-giallastra composta da batteri e residui alimentali, che si deposita sulla superficie dei denti, soprattutto vicino alla linea gengivale; se non costantemente rimossa, essa indurisce e diventa tartaro. I batteri presenti nella placca producono delle tossine che creano infi ammazione gengivale e provocano sanguinamento e, successivamente, perdita ossea.

Quali sono le cause di malattia parodontale?

PLACCA

È la causa principale di malattia parodontale.

FUMO

È uno dei fattori di rischio più importanti.

PREDISPOSIZIONE EREDITARIA

Molte persone sono predisposte geneticamente allo sviluppo della malattia parodontale.

FARMACI

L’assunzione di alcuni farmaci come gli immunosoppressori, antidepressivi e altri ancora possono interferire sulla salute parodontale.

DIABETE E ALTRE MALATTIE METABOLICHE

Possono favorire o peggiorare lo sviluppo della malattia parodontale. Tutti questi fattori di rischio possono essere limitati, se supportati da un ottimo controllo di placca.

Consultate il nostro studio dentistico in caso di:

  • Gengive che sanguinano facilmente
  • Gengive rosse, gonfi e o doloranti
  • Gengive che suppurano (da cui fuoriesce pus)
  • Alito cattivo
  • Denti con mobilità
  • Spostamento dei denti con creazione di spazi (diastemi) tra un dente e l’altro.

Diagnosi di malattia parodontale

Nel caso di malattia parodontale, questo spazio aumenta, formando una tasca parodontale dove si accumula la placca batterica, e l’igiene risulta quindi diffi cile se non impossibile.

Nella visita parodontale a volte è necessario fare il suddetto sondaggio e il sistematico (insieme di radiografi e dei denti), per valutare la perdita di osso attorno ai denti.

Gengiva e osso sani sostengono i denti.

 

La gengivite è il primo stadio della malattia parodontale. Le gengive diventano rosse, gonfi e e possono sanguinare facilmente. In questo stadio il disturbo è ancora reversibile, ma se non curato può progredire fino ad una forma più grave.

 

La parodontite è lo stadio più avanzato della malattia parodontale. Le gengive, l’osso e le altre strutture che sostengono i denti sono danneggiate, i denti perdendo il tessuto di sostegno diventano mobili e, nei casi più gravi, possono cadere o essere estratti.

 

Prevenzione

Per prevenire la malattia parodontale:

  1. Spazzolare i denti correttamente dopo ogni pasto per un tempo di 3 minuti
  2. Usare il fi lo interdentale e lo scovolino per rimuovere la placca tra dente e dente almeno una volta al giorno
  3. Non fumare
  4. Fare visite di controllo presso il nostro studio

Trattamento

Il trattamento della malattia parodontale dipende dalla sua gravità. Nei primi stadi la malattia può essere trattata rimuovendo placca, trattare tessuti infiammati dalla superficie dei denti e delle radici sottogengiva, con una procedura che si chiama LEVIGATURA RADICOLARE.

Nei casi più gravi e avanzati di malattia parodontale è necessario effettuare il CURETTAGE a cielo aperto.

Levigatura radicolare

Consiste nel pulire e levigare le superfici delle radici dei denti: il tessuto gengivale così si può riattaccare alla radice pulita e liscia.

Curettage a cielo aperto

Consiste nella pulizia delle tasche parodontali per via chirurgica con eventuale innesto di biomateriali o membrane per il ripristino del tessuto parodontale andato perso.

Il numero delle sedute necessarie per trattare la malattia parodontale dipende dalla sua estensione e gravità; il trattamento di solito è svolto in anestesia locale.

Dopo il trattamento di levigatura, si controlla negli appuntamenti successivi se le vostre gengive sono guarite e le tasche sono diminuite

La malattia parodontale non guarisce sponteneamente e se non trattata può portare alla perdita di uno o più denti.

Seguire scrupolosamente le istruzioni di igiene orale apprese in studio è fondamentale per il buon esito del trattamento; il lavoro che Voi farete a casa lo definiamo TERAPIA DOMICILIARE, in mancanza della quale i trattamenti eseguiti in studio saranno compromessi.

 

X